La metamorfosi di Gregor Samsa

Una mattina Gregor Samsa si sveglia e si riscopre insetto.
Una mattina una pupa apre il bozzolo e, sorpresa delle sorprese, scopre di avere delle ali enormi!
La metamorfosi in natura, non quella del “die Verwandlungdi Kafka, è un processo che consente a quegli animali dotati di esoscheletro di accrescersi e diventare, finalmente, degli adulti dopo una lunga e rischiosa gavetta sotto forma di larve, ninfe o girini, solo per citarne qualche esempio. 

Si potrebbero scrivere trattati di fisiologia animale su questo argomento, ma il senso del blog non è quello del sapere enciclopedico, per il quale ci sono persone ben più preparate del sottoscritto. Lo scopo che mi sono prefissato è solamente quello di far nascere un po’ di curiosità sulla natura, la mia grande passione.
Detto questo, alcune specie animali come le farfalle, per passare dallo stadio giovanile di larva a quello di adulto necessitano di un periodo di transizione nello stadio di pupa o crisalide. Quello della pupa è uno stadio che richiede uno stato di isolamento dalla caotica vita quotidiana della larva e, proprio per questo, sotto una forte spinta ormonale, la larva decide di ritirarsi nel bozzolo per un periodo più o meno lungo. Durante questa fase, il corpo subisce un’enorme trasformazione e quelle che un tempo erano particolari strutture adattative (come mascelle per il trituramento delle foglie) potrebbero diventare nuove ed altrettanto specializzate strutture adattate ad una diversa dieta. Il caso di larve erbivore ed adulti carnivori non è affatto raro. Sempre sotto l’effetto degli ormoni, alla stessa stregua di un ragazzino brufoloso, la pupa uscirà dal bozzolo e deciderà di lasciare il Booster in garage per comprarsi una più sicura Station Wagon.
L’adulto ora avrà una sola ed unica missione: nutrirsi ed arrivare a riprodursi. La fase adulta vedrà una diversa attività ormonale che avrà in comune con quella precedente solo il fatto di essere obbligatoria e puntuale.
Nessun animale può andare contro quello che è il proprio orologio, sarebbe anzi inutile e ridicolo vedere una farfalla che si fa il botox per sembrare ancora una “bella pupa” (questa battuta era orrenda, me ne rendo conto).

Un altro aspetto interessante della metamorfosi degli insetti riguarda la sua complessità: si para di metamorfosi completa quando la forma adulta e la forma giovanile differiscono enormemente (nello specifico: larva-pupa-aduto), mentre si parla di metamorfosi incompleta quando la forma giovanile differisce da quella adulta solo per l’assenza di ali ed apparati riproduttivi. In quest’ultimo caso le forme giovanili sono definite ninfe e naiadi, a seconda della specie.

Una libellula – Wikipedia

Annunci

2 pensieri su “La metamorfosi di Gregor Samsa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...